Elogio al Sud

https://www.venicebookinguide.com/wp-content/uploads/2019/08/WhatsApp-Image-2019-08-05-at-12.02.41-1024x576-1.jpeg
Elogio al Sud, Sicilia

Sfatiamo l’illusione di essere tutti uguali perché costretti a stare, per la decisione di pochi, rinchiusi da confini immaginari.

E’ palese, evidente, innegabile e lampante che malgrado l’Unità d’Italia, il Regno delle due Sicilie esista ancora e Napoli e Palermo abbiano mantenuto nei secoli la loro maestosità. Il Sud, con tutta la sua ricchezza culturale ed intellettuale e la sua autonomia indubbia di materie prime è sempre bastato a se stesso. La sua economia monetaria fu la più florida. Ed ancor oggi sarebbe così se si fosse mantenuto intatto. Il territorio potrà anche essere stato unito, formando quella sorta di stivale geografico, ma la storia precedente a ciò scorre nel sangue e si tramanda nel dna della popolazione. Con l’Unità d’Italia iniziò la campagna denigratoria contro questo popolo, quell’ingiustizia sociale che ancor oggi si tramanda nelle piccole menti contaminate da chi vuole perpetuare questo annientamento culturale.

La gente del sud è talmente ricca di sole, mare, terra e calore che te la trasmette intensamente e riesce a contagiarti in poco tempo. Bellezza, abbondanza, generosità, sorrisi, solarità, cordialità, calore, professionalità, umanità ed altruismo sono doti innate e vive tutt’oggi, e nel Regno delle due Sicilie, dell’accoglienza, ne fanno il loro fiore all’occhiello. Viaggiando s’impara, si conosce, ci si riempie di emozioni… e si possono notare le abissali caratteristiche tra i vari territori. Abituata ad un cielo spesso grigio, monocromatico, uggioso e triste, che purtroppo contamina e si rispecchia nelle persone che ci vivono al disotto, sono stata catapultata in un mondo lussureggiante e sfarzoso con colori abbacinanti… tutte le tonalità dell’ azzurro, del verde, del bianco, del nero, dell’ arancione, del giallo davanti ai miei occhi ed il calore sotto ai miei piedi, come non potevo rimanerne incantata?… Sono stata lì anche per lavoro, ma credetemi, una volta visto lo splendore, il fascino, le bellezze storiche, i panorami infiniti e diversificati ed aver avuto l’onore ed il piacere di conoscere chiunque… era l’ultima cosa che avessi voglia di fare. In un istante ho capito perché tutti quegli uomini nel corso dei secoli abbiano versato il proprio sangue per impossessarsi di quei territori.

E se nei vostri viaggi nel Regno delle due Sicilie vi perdeste, non abbiate timore di chiedere, lì chiunque è disposto perfino ad accompagnarvi facendovi da Cicerone, indicandovi i posti migliori per saziare ogni vostro desiderio. La cordialità e l’accoglienza sono rivolte a tutti, senza distinzione di aree geografiche, culture, razze o religioni. La superiorità intellettuale e culturale sta anche in questo. Elisa Rocchesano Cornuda.

Seguici e metti un mi piace: