Sua Maestà l’Etna

https://www.venicebookinguide.com/wp-content/uploads/2019/08/Etna-51.jpg
Etna, Sicilia
Crateri silvestri

Di notte, nell’oscurità, rivolgo il mio sguardo verso destra, in alto, e mi appare all’improvviso un bagliore, una lingua arancione silenziosa, sgorgante da segrete caverne, di una luminosità fosforescente, comodamente adagiata nello sfondo della mia visuale attorniata dal cielo buio. Così mi si è presentata Sua Maestà l’Etna. E lì mi sono resa conto di come la natura sia padrona di tutto, anche della tua stessa vita.

Di giorno invece il panorama e la visuale cambiano perchè tutta la sua superficie è caratterizzata da una sontuosa molteplicità di scenari … boschi, coltivazioni e paesi ( Zafferana Etnea è quello più vicino ai crateri ) ma man mano che si sale, il terreno vulcanico diventa sempre più scuro, roccioso ed apparentemente deserto… veramente suggestivo. I crateri silvestri, nei pressi del Rifugio Sapienza, sono mozzafiato e ci si può arrivare direttamente in auto, se invece volete raggiungere i crateri sommitali con la funivia, serve un abbigliamento adeguato, scarpe da escursione in montagna e vestiario pesante, oltre i 3000 mt tira un vento forte che alza la cenere, e proprio da lì si riescono addirittura a sentire i rombi ed i boati del magma che ribolle ed il calore della terra sotto ai propri piedi. Un’esperienza strepitosa… che ti riporta ai primordi dell’esistenza.

Se la visibilità è buona si riesce a vedere tutta la piana di Catania capendo all’istante che tutti quegli esseri umani potrebbero sparire in pochi minuti. Anime ardenti come il fuoco dell’ Etna. Chapeau ai catanesi. Elisa. C.

Diggià la sicilia sorgeva come una nuvola in fondo all’orizzonte. Poi l’Etna si accese tutt’a un tratto d’oro e di rubini, e la costa bianchiccia si squarciò qua e là in seni e promontori oscuri.

Giovanni Verga